Cronaca Puglia sette 

Lite finisce in tragedia: con taglierino uccide la compagna, arrestato per femminicidio

Ancora un altro femminicidio: è accaduto a Manduria, al culmine di una lite domestica culminata in tragedia. Nella mattinata, attorno alle 9, i carabinieri della Compagnia locale ricevevano la chiamata di un uomo che ammetteva l’uccisione della propria compagna convivente, annunciando l’intenzione di suicidarsi.

I militari intervenivano prontamente sul posto, dove accertavano la morte di Loredana Giuseppa Dinoi, 71enne casalinga, pensionata, uccisa al culmine di una lite dal compagno, Pietro Dimitri, 75enne, pluripregiudicato e in passato già sorvegliato speciale.

Nello specifico, la donna era stata raggiunta da diversi fendenti sferrati con un grosso taglierino al volto, al collo, al torace e agli arti superiori. Al termine, l’uomo si era procurato vari tagli agli arti superiori e al collo, senza tuttavia procurarsi gravi lesioni.

Terminata l’ispezione cadaverica da parte del medico legale, che acclarava l’avvenuto decesso della donna per le lesioni subite, il 75enne veniva dichiarato in stato di arresto e condotto dapprima presso il pronto soccorso dell’ospedale di Manduria per ricevere cure mediche, e successivamente, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura jonica, trasferito presso la casa circondariale di Taranto.

L’arma del delitto, opportunamente repertata è stata posta in sequestro. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a risalire al possibile movente e all’esatta dinamica dell’accaduto. 

#ads#

Potrebbeinteressarti